ITA | ENG

 

EON ha messo a punto particolari coppie Seebeck che coniugano un’elevata tensione con un’elevata intensità di corrente con i delta T consentiti dai motori a combustione interna. Tutte le superfici calde del motore e i gas di scarico possono determinare i necessari delta T per recuperare l’energia elettrica potenzialmente disponibile.
Il calore per i giunti caldi è fornito pertanto dal calore disperso dal motore e dai gas di scarico, mentre il contrapposto freddo necessario a determinare la differenza di temperatura per i giunti freddi è ottenuto con una corrente d’aria indotta dalle prese d’aria del motore e del generatore. Combinando in un sistema di serie e paralleli le batterie di termocoppie, si possono ottenere volt ed ampère desiderati.
I principi tecnologici della nostra particolare applicazione dell' effetto Seebeck sono dettagliatamente descritti nel brevetto ad essi relativo (brevetto registrato in USA, Washington D.C., al n°09/97, 280).
La nostra particolarità si è compiuta nel fabbricare termocoppie che consentono spessori sottilissimi, per abbattere la resistività della cross sectional area e perciò incrementare ampère in base alle note equazioni di Ohm, allo stesso tempo mantenendo una elevata robustezza, che consente di costruire batterie molto resistenti anche in condizioni ambientali difficili.
Inoltre, siamo riusciti ad ottenere un integrale di valori di f.e.m. altissimo in funzione del delta T, utilizzando le nanotecnologie per la deposizione del platino e tellurio come dopanti.
Per il resto il nostro impianto è un normale gruppo elettrogeno, con opportune modifiche effettuate al motore, per renderlo idoneo all’utilizzo dell’olio vegetale e con l’inserimento del sistema elettronico (brevettato) per la distribuzione degli additivi per il funzionamento ad olio vegetale. Il nostro impianto di generazione termoelettrica viene altresì qualificato, dal
GSE quale “impianto alimentato da fonti rinnovabili” (IAFR) e pertanto avente diritto al rilascio dei Certificati Verdi.
Pur ottenendo un rendimento elettrico che rasenta il 60%, vi è la possibilità di un ulteriore recupero di calore a bassa temperatura (70-75°C) non utilizzabile per effetto Seebeck in considerazione del differenziale di temperatura ridotto tra la temperatura del giunto freddo (temperatura dell’aria) e quella del giunto caldo. Il calore residuo, pari a c.a. 80.000 kCal ora, può essere utilizzato per il riscaldamento: degli edifici; per cicli produttivi che abbisognano di acqua a 60-70°C; per produzioni agricole forzate (floricoltura-ortaggi in serra, ecc.), con ulteriori notevoli risparmi economici ed ambientali se consideriamo che per i riscaldamenti delle serre viene normalmente usato il gasolio.
Risulta evidente che l’impianto ha un ammortamento di 2/3 anni, con una vita dello stesso di 15 anni, garantiti dalla nostra polizza di manutenzione. È evidente che l’installazione di GENSET EON 450 conferisce una competitività senza eguali nei confronti dei Vs. concorrenti

Concludendo: con GENSET 450 si ottiene:
A) Energia Elettrica a costi estremamente ridotti
B) Competitività Vincente
C) Totale Rispetto delle normative ambientali e Riduzione del CO2 immesso in atmosfera.